Sono 257 i parchi industriali presenti sul territorio messicano: aree delimitate create per ospitare aziende del settore manifatturiero e centri di distribuzione. Secondo l’AMPIP, Associazione Messicana dei Parchi Industriali, gli stati con maggior numero di parchi industriali sono Baja California, Nuevo Leon e Chihuahua nel nord del paese e Estado de Mexico al centro.

I parchi industriali sono localizzati vicino alle principali vie commerciali e alle zone urbane per facilitare l’acceso ai mercati, ai fornitori, alla mano d’opera e ai servizi. Essi offrono infrastrutture e servizi di base per le imprese, oltre all’accesso a fonti di gas naturale, infrastrutture ferroviarie e impianti per il trattamento delle acque reflue.

La normativa messicana certifica già dal 1999 i parchi con infrastrutture idonee a garantire l’operatività delle aziende. Per garantire l’adeguamento dei parchi industriali agli standard mondiali in materia di ambiente, sostenibilità ed inclusione sociale oggi esistono nel Paese certificazioni specifiche:  i “Parchi industriali verdi” operano per ridurre il consumo di acqua, energia ed emissioni di  CO2; i “Parchi ambientali – Sostenibili” osservano la normativa ambientale e contribuiscono allo sviluppo sostenibile, i “Parchi socialmente responsabili” promuovono l’inclusione sociale e lavorativa dei gruppi vulnerabili.

Alcuni stati messicani offrono incentivi dedicati alle aziende che intendono investire stabilmente nei parchi industriali, contribuendo così allo sviluppo del territorio: tali aree si presentano come veri e propri poli d’attrazione per gli investimenti esteri, offrendo agli imprenditori infrastrutture di qualità, capacità progettuale e risorse umane qualificate e confermando la posizione del Messico nello scenario globale come paese capace di sostenere efficacemente lo sviluppo imprenditoriale e gli investimenti.

Sei un’azienda interessata a trovare un partner per avviare il tuo progetto produttivo in Messico? Contattaci!